mercoledì 29 dicembre 2010

La sottile linea rozza

Io non capisco. La gente è disposta a litigi furibondi, lotte intestine, barricate ad oltranza per difendere la propria squadra di calcio, il proprio programma tv, il proprio divo, la velina che è più o meno gnocca dell'attricetta. Ma si lascia scivolare addosso soprusi, prevaricazioni nel lavoro, scelte insensate che piovono dall'alto. Io non capisco. Tutta quella grinta, quell'orgoglio, quella forza di spirito indirizzate verso delle "cagate pazzesche", come direbbe Fantozzi. Sembra che le uniche cose importanti siano gli istinti più bassi, l'immolarsi verso l'altare della volgarità.
Rielaborando una nota frase di Rudvard Kipling : Tra lucidità e follia c'è solo una sottile linea rozza.

8 commenti:

  1. Nella testa di molti è come se fosse avvenuto un cortocirduito per cui le stronzate passano davanti a tutto. Forse per non vedere la miseria delle loro piccole vite.

    Buon anno amico.

    RispondiElimina
  2. Ci stanno prendendo per la fame, poche balle...

    RispondiElimina
  3. @ilRusso: ma subire questo ricatto come se fosse inevitabile e occuparsi animatamente di altro mi sembra vagamente idiota.

    RispondiElimina
  4. l'abbiamo schiacciata ormai...

    RispondiElimina
  5. Buon 2011, resistendo ad ogni forma di ricatto, perchè la gente come noi non molla mai...

    RispondiElimina
  6. Purtroppo questa stortura é tipica italiana ahimé. Il perché non lo so proprio. sarà un virus che non riusciamo a debellare.

    Auguri sinceri Danilo
    Daniele

    RispondiElimina
  7. Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.

    CLICCA QUI PER VOTARE

    RispondiElimina
  8. La vingnetta è fantastica ed amaramente realistica! Un saluto

    RispondiElimina